domenica 30 settembre 2007

una serata diversa #3

metafisica è la tua intesa con ciò che mi sfugge

Saluzzo, Foro Boario, ore 21
i Marlene Kuntz ricevono il Premio Grinzane Musica - Il canto delle parole

location della sera precedente, ma con un po' più di pubblico. i Marlene, nonostante siano di Cuneo, sono delle rockstars. e quindi devono comportarsi da rockstar. si lamentano dell'acustica, lasciano fuori dalla scaletta i brani più amati e conosciuti, parlano pochissimo, portano i capelli lunghi sul viso e indossano camicie grondanti sudore.
uno spettacolo così così per chi non è accanito fan e avrebbe solo voglia di sentire la straziante Nuotando nell'aria. probabilmente una performance d'altri tempi, a sentire le urla degli idolatranti Nostro Signore Gesù Cristo sceso in terra Cristiano Godano.

per fortuna c'è lo spettacolo nello spettacolo: Gianni Maroccolo al basso. e quello non delude mai!

3 commenti:

iggy ha detto...

>>nonostante siano di Cuneo, sono delle rockstars

;-DDD



[lo sai vero che il 13.11 a milano (ri)suoneranno i blonde redhead e gli interpol? all'alcatraz]

Anonimo ha detto...

da vecchio stronzo quale sono sono arrivato anche io al foro boario molto prevenuto. insomma, noi dei pochi eletti che hanno visto i marlenini nel primo tour ufficiale del 94 dobbiamo tirarcela in qualche modo, dobbiamo dire che sono peggiorati, che il successo a dato alla testa ecc ecc. invece ho trovato un grande gruppo, maturato anche nella scrittura dei testi, molto belli gli arrangiamenti di tanti pezzi più vecchi, immenso maroccolo vero monumento del rock indipendente europeo (io ero quello che urlava vai gianni e grande gianni a squarciagola, di tanto in tanto)... e l'emozione di aver visto uno spettacolo sostanzialmente irripetibile (canzoni selezionate sulla base dei testi, probabilmente ultima volta con maroccolo live, soluzione scarne dei pezzi nuovi e vecchi in attesa di rimpolpare la band per un tour promozionale con molti più arrangiamenti...) insomma, belle cose.

Agnesita ha detto...

Buhhhhaaaahhhh...
I Marlene!!! Mi piacevano tanto quando ero più giovine, trovavo anche che Godano fosse un gran bell'uomo. Poi gli ho visto i denti e m'è preso male!
Comuque ricordo ancora la partecipazione di Godano ad un concerto dei CSI qui a Prato. Egli doveva cantare un canzone...Beh, non riusciva ASSOLUTAMENTE a prendere la nota giusta. Dopo 3 tentativi gli dovette dare il tempo e a nota la Ginevra di Marco. Pensavo di morire dal ridere!!!