giovedì 24 gennaio 2008

amaro in bocca

il governo Prodi cade.
un coglione vota contro giustificando il suo gesto con una poesia di Neruda.
interessante, se la poesia fosse stata veramente di Neruda.

solo in questo paese di merda anche la caduta del governo diventa una bufala

2 commenti:

iggy ha detto...

tutto molto (moooooooooooolto) squallido. squallidamente mafioso anche il "volevo sputarlo in faccia".
e non è finita. ora faranno la legge elettorale per far governare tranquillo il piduista coi fascisti.

Anonimo ha detto...

io non lo sputo perchè lo profumo.... :)