mercoledì 16 luglio 2008

parlandoci #5

dialogo (non troppo) immaginario tra i balconi del quarto piano, proprio sopra di me

sig.ra Inglesi certo che fa caldo oggi
sig. Martino questo è niente, signora inglesi. dove sono cresciuto io questa era una giornata fresca, a luglio [il sig. martino, come il 50% abbondante della popolazione torinese, è di origini meridionali]
sig.ra Inglesi eh già
sig. Martino proprio così
sig.ra Inglesi che contro questo caldo umido non c'è proprio niente da fare
sig. Martino dicono di bere tanto, mangiare frutta e verdura, stare a casa
sig.ra Inglesi eh, ma uno deve anche vivere. fare la spesa, pagare le bollette, vedere i parenti [proprio alle due devi farle 'ste cose?]
sig. Martino lei che fuma non le dà fastidio?
sig.ra Inglesi no, guardi, anzi è un toccasana
sig. Martino non è che fa parte di quella religione che adesso ti obbliga di fumare gli spinelli? [sogghigna]
sig.ra Inglesi alla mia età? ma no, proprio no! questi drogati ormai li trovi dappertutto
sig. Martino ah, signora mia, non mi faccia parlare, in che mondo viviamo. vogliamo parlare di tutti 'sti negri che vanno in giro ora?
sig.ra Inglesi che uno ha paura ad uscire di casa che gli rubino il portafoglio già sul portone.
sig. Martino e tutti questi zingari. sporchi, luridi, ma dico io se si può permettere una tale schifezza!
sig.ra Inglesi per non parlare degli omosessuali che adesso vogliono anche sposarsi [smorfia]
sig. Martino ai nostri tempi si chiamavano froci. e non mi faccia dire di più. è che non c'è più rispetto, signora mia, non c'è più rispetto per nulla
sig.ra Inglesi ha ragione, signor Martino
sig. Martino quando siamo arrivati noi, al Nord, eravamo benvoluti [?!]. e sa perché? lavoravamo, stavamo zitti, avevamo rispetto
sig.ra Inglesi già. come questo giovanotto che abita sotto di me. lo sa che ogni tanto c'è una ragazza che dorme da lui? e non sono mica sposati. ma tanto non conta più in questa società
sig. Martino ah, dove andremo a finire di questo passo! signora mai, non mi faccia parlare. ce lo dico io, come finirà. lassù qualcuno li punirà tutti, un giorno.
sig.ra Inglesi speriamo
sig. Martino fa caldo, oggi...

1 commento:

iggy ha detto...

hai peccato!
lassù saranno cazzi tuoi, mo'..