mercoledì 9 gennaio 2008

nei panni di Carlo Lucarelli

se questo fosse un film inizerebbe così:
esterno, giorno, tramonto di un giorno soleggiato e primaverile. un uomo da solo torna a casa a piedi dal lavoro con una valigetta in mano. nell'androne del palazzo lo attendo due uomini. "questa è una rapina", l'uomo reagisce, partono colpi di pistola. l'uomo si accascia sui gradini, gli altri escono dal palazzo come se niente fosse.

ma questo non è un film, è la realtà. l'uomo si chiama Amedeo Damiano, e la città si chiama Saluzzo. è la fine degli anni '80, e le pistole nelle grandi città spuntano come funghi.
ma questa è una piccola città, ai piedi del Monviso, di quel Nord che lavora e sopporta. in quel Nord in cui la mafia c'è ma non si fa vedere. in cui la massoneria ha ancora un peso non indifferente. in cui tanti vogliono fare soldi subito e senza tanti intralci.
storie complicate, di interessi che si intersecano. di gente onesta, che vuole vivere in un paese onesto. di personaggi senza scrupoli e con le spalle coperte. storie di depistaggi, di piste false, di versioni cambiate all'ultimo.

un uomo muore, tutti sanno chi è stato. eppure nessuno lo dice. eppure non si riesce a dimostrarlo. come sempre i pesci piccoli pagano, vanno i galera. quelli grossi no, quelli grossi restano liberi.

se questo fosse un libro, e lo è, inizierebbe così:
Saluzzo è piccola e pacifica. apparentemente. Saluzzo ha i suoi angoli bui. probabilmente. in un agguato, ammazzano il presidente dell'USSL. uno degli esponenti democristiani più in vista. Saluzzo continua ad essere piccola e pacifica. apparentemente.

il libro si chiama "Omicidio in danno del dottor A.", l'ha scritto un certo Sergio Anelli. racconta una storia insensata, drammatica e profetica.
ma potete non leggerlo, è pessimo.

1 commento:

iltabe ha detto...

ciao andrew,
scusa se ti scrivo qui, ovvero totalmente fuori luogo, ti avrei mandato una mail ma non l'ho trovata!
Volevo chiederti qualche informazione su lisbona, ho letto alcuni passi del tuo blog e devo dire che mi hai fatto ridere parecchio. (avrei postato lì ma non so se leggi ancora)
Volevo qualche informazione sulla città, su come ti sei trovato con la loro università e soprattutto con la linuga.. (è la mia nota dolente)!
Se ti va di rispondermi la mia mail è: iltabe@hotmail.it !!
scusa ancora se ho scritto quì.. cancella pure il mess una volta letto!

grazie mille
Gianluca