venerdì 11 aprile 2008

pubblico annuncio

non posso esimermi dal dichiarare pubblicamente il mio voto, data la consuetudine di questo venerdì pre-elettorale nella blogosfera.

iniziamo col dire che andrò a votare, che non mi fanno tutti schifo e che non è vero che non cambia nulla. non è certo col populismo e col grillismo che migliorerà questa Italia. non annullerò la mia scheda, non voterò W la figa, non lascierò in bianco, non rifiuterò la mia scheda per evitare il finanziamento pubblico ai partiti. metterò la mia brava croce sul simbolo prescelto.

mio nonno, insieme a tantissimi altri, ha combattutto sulle montagne soffrendo freddo fame e paura, rischiando sempre di morire, per permettermi di poter esprimere liberamente le mie opinioni. e sarebbe una mancanza di rispetto enorme verso quegli eroi della nostra storia sprecare per ignoranza questa opportunità.

non voterò De Vita, D'Angeli, Ferrando, De Luca, Montanari, Rabellino, Stefanoni, Ferrante. perché non so chi sono. e quindi per quanto mi riguarda possono anche scomparire.

non voterò Berlusconi, Santanché, Fiore. perché stanno dalla parte sbagliata. chi più, chi meno, mi fanno schifo.

non voterò Casini, Veltroni. perché non stanno da nessuna parte. come danteschi ignavi meritano di stare all'ingresso dell'Inferno e patire pene per l'eternità.

non voterò Ferrara. perché è una testa di cazzo. oggettivamente.

non voterò Boselli. perché mi rappresenta, ma non entrerà in Parlamento a rappresentarmi.

voterò Bertinotti. perché è il meno peggio.

9 commenti:

Giovanni Prestige ha detto...

Anche io ho già scelto.

Citando tutti quei personaggi hai omesso di parlare di questo partito che, fino a prova contraria, è un partito a se stante (benché inserito in un'alleanza).

pappagheno ha detto...

infatti non ho parlato di partiti, ma di candidati premier.

quel partito è da rispettare, come è da rispettare chi sceglie di votarlo. ed è drammatico che debba fare dell'onestà e della trasparenza la sua cifra distintiva, in mezzo a tutti questi partiti che non sono nè trasparenti nè tanto meno onesti.

però ha scelto, secondo me, l'allenanza sbagliata

Giovanni Prestige ha detto...

Ah già, i candidati premier.

Speriamo che cambino la legge elettorale.

Anna Di Francia ha detto...

Sei uscito indenne dal tuo Erasmus a Lisboa... Io non ce l'ho fatta e mi ci sono trasferita! E non voterò... Ma, esattamente come te, avrei votato il caro vecchio Faustino!
Beijos

iggy ha detto...

ottima dichiarazione.

Anna Di Francia ha detto...

Si, forse hai ragione... L'Erasmus è un'esperienza che sarebbe uguale in quasi tutte le città europee... La particolarità e il fascino di Lisboa le potresti scoprire solo vivendoci a 360 gradi... Poi c'è anche chi non è interessato e se ne torna al paesello con un bagaglio culturale non indifferente! Ma leggendo il tuo blog cronaca da Lisboa mi sono emozionata: io le stesse cose le avevo fatte e provate l'anno prima! Eh eh!!!

Anonimo ha detto...

E dalla Sardegna a San Salvario, mio caro Pappagheno, anche io voterò lì. Anzi, fra un po' devo anche andare perchè sono rappresentante di lista. Speriamo bene...

Comunque io non voto "Bertinotti": voto per un progetto politico che mi pare avere un respiro ben più ampio di quello del leader che momentaneamente lo rappresenta. E non voto perchè è il meno peggio, ma perchè mi pare un terreno su cui - senza facili entusiasmi, per carità - vale la pena lavorare. Lo scetticismo lasciamolo ai vecchi (di spirito, non di età). Una stretta di mano.

Aldo
Sassari

Mox ha detto...

Bertinotti mi rimarrà sempre impresso per tre cose:
- per aver votato la sfiducia al primo governo Prodi senza sapere perché;
- per aver dichiarato che Berlusconi è un politico capace e stimabile (ANSA, 11 febbraio 2008, ore 14:30);
- per aver partecipato a una parata militare ostentando la spilla della pace.
Un uomo intelligente e talvolta addirittura simpatico. Purtroppo l'Italia ha bisogno di un governo, più che di una spilletta.

Che vinca il meno peggio.

valeria ha detto...

Più che Bertinotti in sè, ero molto contenta della sinistra arcobaleno. Dal suo programma, dei candidati...
Eppure si sa, è difficile trovare 'del pulito in questo mondo sporco'.
Sopratutto quando AN riceve lo 0.4 % dei voti. Ti cadono proprio le braccia.
In ogni caso, mi piace moltissimo il tuo blog. Complimenti.. Se ti va, io a volte inserisco qualche intervento sul mio space "www.myspace.com/vavuska"
Niente di così impegnato. Però..

Buona Giornata